Under-raise all-in

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Under-raise all-in

Messaggio  Fabrizio il Mar Feb 26, 2008 2:52 am

Durante un torneo live sabato si Ŕ creata una situazione che ha visto giocatori e dealer avere opinioni contrastanti su una regola del gioco, che dovrebbe essere chiara a tutti visto che capita spesso.

Quello di cui sto parlando e dell'all-in di un giocatore short il cui ammontare Ŕ inferiore al minimum raise, dopo il quale ci sono 2 call e il giocatore di BB (io) muove all-in; a questo punto un giocatore contesta la giocata e trova l'appoggio del dealer nel dire che dopo un "illegal raise" gli altri giocatori sono costretti al fold o al call. Gli altri giocatori sono incerti su quale sia la decisione giusta ed anche se io sono convito che sia un'assurditÓ accetto la decisione del dealer (cmq in onestÓ devo dire che non ho mai letto un regolamento)

Dopo un ricerca veloce riporto queste tre affermazioni trovate per la rete:

If a raise or re-raise is all-in and does not equal the size of the previous raise, the initial raiser can not re-raise again.

In no-limit or pot-limit poker, a bet that is less than the bet or raise of the previous player does not reopen the action for subsequent poker players who have already acted on their hands.

Less than a full raise in an all-in situation does not reopen the betting to a player who has already acted.


Quindi la mia opinione non cambia e a me sembra chiaro che un all-in che non raddoppia la precedente puntata Ŕ considerato a tutti gli effetti un call.

Confermate ?

Fabrizio
Coppia
Coppia

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 16.01.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Under-raise all-in

Messaggio  danygeppo il Mar Feb 26, 2008 12:32 pm

oddio.....
non Ŕ molto chiaro il quadro.
se te eri l'ultimo a parlare (mi pare di aver capito fossi BB) hai libertÓ completa di azione. qualsiasi sia il tuo stack e conseguente all in.
se eventualmente avessi giÓ effettuato un call ed un giocatore short fosse andato all in non superando il 50% del tuo call allora eri obbligato a foldare o callare.
un tuo all in cmq, riaprirebbe le giocate degli altri players in gioco.
questo Ŕ quanto ne so io..... poi se qualcuno deve correggermi fatelo pure almeno mi rendo conto di sbagliare.
ciao e a stasera!

danygeppo
Coppia
Coppia

Maschile Numero di messaggi : 18
EtÓ : 34
Data d'iscrizione : 29.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Under-raise all-in

Messaggio  Rouge il Mar Feb 26, 2008 2:13 pm

Fabrizio ha scritto:
Quello di cui sto parlando e dell'all-in di un giocatore short il cui ammontare Ŕ inferiore al minimum raise, dopo il quale ci sono 2 call e il giocatore di BB (io) muove all-in; a questo punto un giocatore contesta la giocata e trova l'appoggio del dealer nel dire che dopo un "illegal raise" gli altri giocatori sono costretti al fold o al call. Gli altri giocatori sono incerti su quale sia la decisione giusta ed anche se io sono convito che sia un'assurditÓ accetto la decisione del dealer (cmq in onestÓ devo dire che non ho mai letto un regolamento)

Riporto quanto ho trovato relativamente all'under-raise. Che Ŕ proprio il nostro caso.


UNDER RAISE
This occurs when a player raises a prior bet but has to go all-in to do so. If the player under-raising - going all-in to raise - has less than half of the expected raise for that betting round, the betting round is locked. The term locked here means that any player who has already acted in the round (checked, called, or raised) may no longer raise. They may only call or fold. However, players who have yet to act (betting has not reached them yet) may raise the expected raise for that betting round, after calling. If the under-raise is half or more than the expected raise, the lock rule does not apply. (http://poker.ladbrokes.com/pokerschool/worldofpoker/gamerules/index.php)


La lettura mi pare chiara.

Chi, all'interno della mano dove si Ŕ verificato l'under-raise, ha giÓ fatto
la propria mossa (qualunque essa sia) potrÓ solo limitarsi al CALL o al FOLD.
Chi invece non ha ancora preso parte all'azione avrÓ anche l'opzione di RAISE
oltre alle due giÓ citate. Questo dopo aver fatto il semplice call dell'all-in.
Se l'all-in under-raise fosse comunque superiore al 50% del raise minimo allora
verrebbe meno tutto quanto e la mano andrebbe giocata senza nessuna restrizione.


Quindi tu, essendo BB, avresti potuto mandare la vasca subito solo
se l'under-raise fosse stato almeno il 50% del minimum raise.

R.

Rouge
Colore
Colore

Maschile Numero di messaggi : 334
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 23.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Under-raise all-in

Messaggio  paolessa il Mar Feb 26, 2008 3:20 pm

Per essere pi¨ precisi bisogna chiarire cos'Ŕ il minimun raise che si calcola aggiungendo all'eventuale CALL la differenza tra l'ultimo RAISE e la puntata precedente.

In questo specifico caso, mi par di capire, che tutto sia successo pre flop, quindi come puntate c'Ŕ solo da consierare il BB (che era Fabrizio).
Un giocatore che punta un buio ha la facoltÓ di rilanciare al suo primo turno di azione. Anche se le chip impegnate per il grande buio sono considerate una puntata, questa opzione di rilanciare viene mantenuta se qualcuno va ALL IN con una puntata inferiore al valore del rilancio minimo.

paolessa
Tris
Tris

Femminile Numero di messaggi : 99
Data d'iscrizione : 20.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Under-raise all-in

Messaggio  Rouge il Mar Feb 26, 2008 3:21 pm

Esempio per come l'ho capita io:

5 players al tavolo. Bui 100/200


A BUTTON
B SB
C BB
D
E

UNDER-RAISE >=50%

CASO 1:

D CALL 200
E ALL-IN 300
A FOLD
B FOLD
C CALL 300 AND RAISE ALL-IN (OK)
D FOLD o CALL DEL 2░ ALL-IN

CASO 2:

D CALL 200
E ALL-IN 300
A FOLD
B FOLD
C CALL 300
D PUO' ANDARE ALL-IN (UNDER-RAISE >= 50% del MR)


UNDER-RAISE <50%

CASO 3:

D CALL 200
E ALL-IN 190
A FOLD
B FOLD
C CALL 190 AND RAISE ALL-IN (PERCHE' NON ERA ANCORA ENTRATO IN AZIONE)
D FOLD o CALL DEL 2░ ALL-IN

CASO 4:

D CALL 200
E ALL-IN 190
A FOLD
B FOLD
C CALL 200
D PUO' FARE SOLO CALL (PERCHE' GIA' ENTRATO PRECEDENTEMENTE IN AZIONE E L'UNDER-RAISE E' < 50% del MR)

Rouge
Colore
Colore

Maschile Numero di messaggi : 334
Localizzazione : Milano
Data d'iscrizione : 23.10.07

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Under-raise all-in

Messaggio  Fabrizio il Mer Feb 27, 2008 1:46 am

Mi sembra che siamo d'accordo, ma occore qualche precisazione, dopo altre letture in rete:

la soglia del 50% si applica nel limit, mentre per il pot/no limit Ŕ il 100%

13. Under-raises are only permitted if a player is going "all-in". Less than a full raise does not re-open the betting to a player who has already acted.
http://www.europeanpokertour.com/rules2.html

Nel caso che l'azione si svolga preflop il fatto che il BB abbia giÓ messo il buio, non pregiudica la possibilitÓ di rilanciare in seguito ad un under-raise, come giÓ spiegato da Paola.

Infine mi ripeto: la spiegazione pi¨ semplice Ŕ under-raise = call.
L'unica differenza Ŕ che gli altri giocatori devono mettere le chip per pareggiare l'under-raise.

Fabrizio
Coppia
Coppia

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 16.01.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Under-raise all-in

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 11:04 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum